Insegnanti:
Stefano Grossi

SENZA SFORZO NON SI OTTIENE NULLA

I riti tibetani promettono grandi cose: il risveglio della forza vitale che giace
addormentata nell’intimo e il raggiungimento del benessere del corpo, della
mente e dello spirito. In realtà questa è una promessa che fate a voi stessi e
solo voi potete mantenerla.


Siate gentili con voi stessi. Concedetevi spazio e tempo in abbondanza e
gioite di ogni piccolo passo nel cammino che avete intrapreso. I progressi non
sono mai forzati, avvengono liberamente. Benché possa sembrare una
contraddizione, questo è il solo modo per ottenere risultati che durino nel
tempo.
Per costruire delle fondamenta solide, è importante che la prima, e forse
anche la seconda settimana, pratichiate ogni esercizio solo tre volte al giorno.
Ciò vi permetterà di instaurare una nuova consapevolezza fisica. Inizierete a
prestare attenzione al vostro corpo e ad ascoltare i suoi messaggi. Non
appena la respirazione sarà diventata profonda e gli esercizi facili da
effettuare, potrete aumentare di due esecuzioni per volta. Ve ne parleremo
dettagliatamente nelle pagine seguenti. Non sforzatevi di fare ventuno
esecuzioni solo perché avete giurato a voi stessi che lo avreste fatto.