Restorative Yoga è una pratica per imparare a risvegliare le innate capacità di autoguarigione del corpo. Il Restorative Yoga è un tipo di yoga noto per il suo effetto rilassante, calmante e curativo, Ha le sue radici nello yoga di B.K.S. Iyengar, che ha sviluppato uno yoga che consente agli studenti di praticare senza sforzo o dolore con l’uso dei supporti, che nella didattica della scuola Iyengar permettono l’esecuzione delle posizioni anche alle persone con limitazioni fisiche.

Il Restorative Yoga divenne popolare negli Stati Uniti negli anni ’70, principalmente grazie a un insegnante di yoga, Judith Lasater, studentessa di Iyengar, che nel 1993 ne ha formulato un intero stile di yoga una pratica radicale di recupero che favorisce la guarigione di molte patologie (come la colite, il mal di testa, l’infertilità, i dolori cronici, i disturbi emotivi) che possono essere legate allo stress cronico e alla fatica.

Oltre a quelle a terra, prevede posizioni sedute e in piedi, ma sempre agevolate da supporti: cuscini cilindrici e rettangolari, coperte, sacchettini contenenti sabbia, sedie di metallo, coperte pesanti, cinghie. Nella sua pratica non si cerca lo stretching, ma una dolce apertura dei distretti corporei.

Per lo yoga restorative, l’intenzione è quella di rilassarsi il più possibile nelle posture, facendo il minimo sforzo fisico possibile. La mente si concentra sul respiro per coltivare la consapevolezza e liberare la tensione dal corpo. A differenza dello yoga dinamico è una pratica meditativa che permette di calmare la mente, equilibrare il sistema nervoso e rilassare il corpo.

L’utilizzo di supporti come coperte, cuscini, mattoni, cinture, cuscinetti per occhi portano il corpo e la mente in uno stato di profondo rilassamento, tolgono le tensioni corporee e donano una sensazione di naturale presenza del proprio essere. Con posizioni tenute a lungo si lasciano andare le tensioni muscolari profondamente radicate e lo stress.

Le lezioni di yoga restorative tendono ad essere rilassanti e a ritmo lento, con un’intera sequenza che utilizza fino a cinque o sei posture che si svolgono per lunghi periodi di tempo. I supporti vengono anche usati spesso per consentire al corpo di trovarsi nella posizione più comoda e supportata possibile. La pratica può essere combinata con la meditazione guidata.

Lo yoga restorative stimola il sistema nervoso parasimpatico, che rallenta la frequenza cardiaca, regola la pressione sanguigna e rilassa il corpo. Come tale, lo yoga restorative è considerato particolarmente utile per coloro che soffrono di ansia, insonnia o mal di testa, così come altre condizioni legate allo stress, si ritiene che lo yoga restorative rinforzi il sistema immunitario e acceleri il naturale processo di guarigione del corpo.

https://www.restorativeyogateachers.com/#home/teacher-details/5d458414d2a2242d4e78eb45/

 

 



Cos’è il  Kobido?

 

È un trattamento esclusivamente manuale “la danza delle mani”  che si pratica sul collo, il viso e la testa, una combinazione di movimenti e tecniche che si è tramandata immutata nei secoli.

E’ un tipo di massaggio facciale giapponese che ha la fondamentale caratteristica di lavorare anche al livello energetico e di portare benessere e riequilibrio all’intero corpo-mente-spirito.

L’essenza del Kobido si fonda principalmente nell’uso delle dita e della mano. Si basa sulla sensibilità ricettiva e sull’abilità del movimento.

Continue reading


Senza sforzo non si ottiene nulla.

I riti tibetani promettono grandi cose: il risveglio della forza vitale che giace addormentata nell’intimo e il raggiungimento del benessere del corpo, della mente e dello spirito.
In realtà questa è una promessa che fate a voi stessi e solo voi potete mantenerla.
Siate gentili con voi stessi. Concedetevi spazio e tempo in abbondanza e gioite di ogni piccolo passo nel cammino che avete intrapreso. I progressi non sono mai forzati, avvengono liberamente.
Benché possa sembrare una contraddizione, questo è il solo modo per ottenere risultati che durino nel tempo.

Continue reading


Anche l’essere umano nella sua struttura di Corpo-Anima-Mente è formato dal Qi ed esso si manifesta nei percorsi e nelle espressioni dei dodici meridiani. Grazie al trattamento Shiatsu, quindi, il Qi tornerà a fluire liberamente nel corpo e il ricevente sperimenterà un senso di benessere e un rilassamento generale. Ad un livello più profondo lo Shiatsu agisce contattando le energie naturali della persona e può essere di aiuto nell’ affrontare situazioni di disagio e di disarmonia.
Ogni trattamento Shiatsu sarà quindi strutturato in base alle manifestazioni dei meridiani in quello specifico momento e andrà a sostenere le aree che si mostreranno bisognose. Continue reading


makko-ho1

La struttura energetica dell essere umano è composta da una fitta rete di canali energetici: i meridiani. Tali canali portano l energia vitale (Qi in giapponese; Chi in cinese) in ogni parte, organo e cellula del corpo.

I meridiani tradizionali della medicina cinese sono 12: Polmoni e Intestino Crasso, Stomaco e Milza, Cuore e Intestino Tenue, Vescica e Reni, Mastro del Cuore e Triplice Riscaldatore, Vescicola Biliare e Fegato.

Il libero fluire dell energia in questi meridiani è la base fondamentale per il benessere e per la salute; gli esercizi Makko-Ho sono molto utili a tale scopo.

Questi sei esercizi (due per ogni coppia di meridiani) sono stati suggeriti da Shizuto Masunaga: nel suo libro Esercizi Zen per Immagini egli ha discusso minuziosamente questi sei esercizi fondamentali con numerosi completamenti e variazioni.

makko-ho2-192x300Non sono esercizi ginnici , non dovete dimostrare quanto siete sciolti o porvi obbiettivi particolari: l unico obbiettivo da porsi è quello di sfruttare al massimo le vostre capacità, portando il corpo al suo limite di resistenza, ma mantenendo una respirazione calma e rilassata. Se infatti vi bloccate interiormente, il senso di questi esercizi si perde: dovete rimanere rilassati, concentrarvi sulle linee di tensione, assecondare il movimento con la respirazione e la vostra flessibilità aumenterà Eseguendo questi esercizi tutti i giorni (se possibile al mattino) potrete diagnosticare la condizione dei vostri meridiani e al tempo stesso migliorare giorno dopo giorno il fluire dell energia nei meridiani stessi. Eventuali blocchi energetici lentamente si scioglieranno e potrete così mantenere una condizione di salute ottimale e prevenire l insorgere di malesseri e malattie.